Liceo Scientifico "Gregorio Ricci Curbastro"

LICEO di LUGO

Liceo Scientifico St. G. Ricci Curbastro con sez. annessa di Liceo Classico Trisi-Graziani

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Vita della scuola Vita della scuola Un libro premia per sempre 2016.

Un libro premia per sempre 2016.

Il Bancarella nelle scuole 2016.

Quest'anno è stato il Palazzo dei Congressi di Ravenna ad accogliere gli studenti degli istituti superiori della provincia per la presentazione e premiazione delle migliori recensioni dei sei libri finalisti del Premio Bancarella. Il valore della manifestazione è data dal fatto che i protagonisti sono i giovani con i loro testi critici che, a detta degli autori presenti, sono i più apprezzati perché spontanei e non soggetti all'influenza delle case editrici.

I premi sono andati alle migliori recensioni per libro, per istituto e alla migliore in assoluto. Emma Cortesi della 2^AG ha vinto un abbonamento per la stagione di prosa al Teatro Rossini per il migliore elaborato del Liceo di Lugo relativo al libro di R.Costantini "La moglie perfetta".

Sono state fatte diverse domande agli scrittori presenti, A.Cavanna, L.Lincalzi e M.Oggero, cui quali libri hanno cambiato la loro vita e quale testo consigliare ai ragazzi e la risposta si può riassumere nel fatto che esistono libri di svolta che possono essere tanti a seconda del momento che si vive, come ha affermato M.Oggero, mentre L.Lincalzi ha detto i libri devono essere importanti non per il contenuto che esprimono, ma per lo stile che rappresentano che li avvicina al lettore, quindi, A.Cavanna ha esortato ad amare i libri anche se non si finiscono di leggere, perché possono comunque lasciare un segno.

 

La scrittrice Teodorani, presente come vincitrice del Premio Speciale Confesercenti "Ravenna e le sue pagine" ha concluso gli interventi affermando che leggere porta anche a scrivere e questo è un bene, quindi, esorta i giovani a farlo,magari utilizzando la tecnologia, anche in editoria, ma facendo attenzione ad usare le macchine senza diventare macchine.

Un applauso ai ragazzi presenti è stato chiesto dal presentatore...

non solo ai vincitori, ma a tutti i partecipanti, al loro spirito vivace e creativo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Maggio 2016 09:04